Carrello

Più di 500 recensioni a 5 stelle

 

Qualità certificata di laboratorio

 

Siamo produttori (vendita diretta)

Dubbi? Chiamaci al numero 040 97 76 797

Acne da intolleranze alimentari

Cosa sono l’acne e le intolleranze alimentari?

Partiamo dall’inizio: cos’è l’acne e cosa sono le intolleranze alimentari?

L’acne è un disturbo cronico della pelle che tende a migliorare nel tempo, caratterizzato da un processo infiammatorio che porta alla formazione del “brufolo” o “foruncolo”.

In genere, si presenta in età adolescenziale, a causa degli squilibri ormonali di quella fase della vita, per poi scomparire man mano che si cresce.

In alcuni casi il problema può persistere e occorre ascoltare il parere di un dermatologo per capirne le cause; tra queste, possiamo trovare l’alimentazione.

Le intolleranze alimentari sono dei disturbi simili ad un allergia ma con effetti più lievi dovuti all’ingestione di alimenti che il corpo non assimila facilmente (a seconda del soggetto).

Gli effetti più comuni di un’intolleranza alimentare possono essere il gonfiore allo stomaco, pesantezza dopo aver mangiato, difficoltà a digerire, senso di affaticamento.

Il glutine è uno degli elementi riconosciuti come causa dell’acne da intolleranza alimentare

Quali intolleranze alimentari possono causare l’acne?

Il dermatologo, davanti al problema dell’acne, chiederà di fare delle analisi per scoprire cosa la determina.

Le sostanze possono essere moltissime ma quelle riconosciute sono il glutine e il lattosio.

Acne da intolleranze alimentari: glutine

Il glutine è un elemento molto ricco nella dieta mediterranea e non solo in quanto è presente in cibi come pasta, pane, dolci. Questo perché il glutine è presente nel grano, nell’avena, nell’orzo, nella segale e in tutti gli alimenti lavorati che si preparano a partire da questi alimenti.

Inoltre il glutine ha un’aggravante: proprio perché è presente in cibi molto usati, tende a contaminare, se non si fa attenzione, anche gli alimenti che ne sono privi.

Per chi ne è intollerante, evitarlo può essere difficoltoso.

Ma come compare l’intollerenza alimentare al glutine?

In genere si presenta una forma di acne, o brufoli, sulle braccia dovuti a un eccesso di cheratina che compare sul retro delle braccia a causa di una mancanza di vitamina A e di acidi grassi.

Questa carenza non deriva da un’alimentazione scorretta, ma perché l’intolleranza al glutine danneggia l’intestino in maniera progressiva e impedisce l’assorbimento dei grassi.

Altri disturbi correlati possono essere l’emicrania, il dolore alle articolazioni, stanchezza dopo un pasto e fastidio intestinale.

Se compaiono i “brufoli” sulle braccia per via di un’alimentazione ricca in glutine, un buon test da fare per vedere se quest’ultimo può essere la causa è evitare gli alimenti che lo contengono per un mese e vedere se ci sono dei miglioramenti.

In ogni caso, è opportuno sentire il parere di un medico e fare delle analisi.

L’acne da intolleranza alimentare è frequente ma allo stesso tempo gestibile fino alla sua scomparsa completa.

Acne da intolleranze alimentari: lattosio

Il lattosio è una molecola che è molto presente in tutti i derivati del latte e che quindi si può trovare dai vari formaggi (freschi e stagionati) fino anche ai dolci che lo contengono, come alcuni tipi di cioccolato e prodotti della tradizione culinaria (ma non lo yogurt).

Anche per questo motivo, evitare il lattosio non è facile sebbene esistono in mercato diversi prodotti che ne sono privi e che possono essere utilizzati da chi soffre di intolleranza verso questa molecola.

Infatti, sebbene sia indispensabile assumerlo nelle prime fasi della vita, capita spesso che il nostro corpo sviluppi una forma di intolleranza verso il lattosio.

Anche in questo caso, i sintomi dell’intolleranza sono simili: ritroviamo l’acne, pesantezza intestinale e spossatezza fino anche al vomito.

Per capire tali sintomi sono riconducibili ad una intolleranza alimentare da lattosio vale comunque la regola della dieta ad esclusione, ovvero per un periodo di tempo di esclude il cibo verso cui si pensa di pessere intolleranti e si osserva se ci sono cambiamenti nel proprio corpo e umore.

In ogni caso, è opportuno sentire il parere di un medico e fare delle analisi.

opinione q acne complex
Una nostra cliente, entusiasta del risultato ottenuto con la nostra crem Q-Acne Complex

Elementi frequenti nell’acne causata da intolleranze alimentari

Ma ci sono delle cause comuni alla base dell’acne?

Se consideriamo che l’acne è un disturbo caratterizzato da infiammazione e sovraproduzione di sebo, possiamo anche individuare degli alimenti che lo inducono.

In genere, i cibi ad alto indice glicemico, proprio perché alzano il livello di zuccheri nel sangue, aumentano i livelli di insulina, una condizione che contribuisce al manifestarsi dell’acne, in quanto aumenta la presenza di ormoni androgeni e di ormoni della crescita (IGF-1) nell’organismo.

Quando questi sono a livelli alti nel corpo, si ha una stimolazione della produzione di sebo nelle ghiandole sebacee.

Inoltre l’acne può essere correlato anche al consumo di latte e derivati. Questi contengono, infatti, un amminoacido, la leucina, che può stimolare un complesso enzimatico (mTORC1) in grado di influenzare gli input che stanno alla base della comparsa dell’acne. In tali prodotti, inoltre, è presente un’alta concentrazione di ormoni.

Acne formazione
Nascita di un brufolo

Quali sono i cibi che evitano la comparsa dell’acne?

Ma ci sono dei cibi che non influiscono sull’acne da intolleranze alimentari?

Gli alimenti permessi e che si possono integrare nella dieta quando si soffre di acne sono: impasti integrali, ricchi di fibre, legumi, frutta e verdura e anche alimenti ricchi di omega 3 e 6, grassi buoni contenuti soprattutto nel pesce e nella frutta secca.

Per fortuna la nostra cucina ci permette di avere una scelta ampia e di poter reintegrare facilmente ciò che non possiamo mangiare.

Come curare l’acne da intolleranza alimentare?

La nostra crema per eliminare l’acne Q-Acne Complex

Al termine di questo articolo riguardante l’acne da intolleranze alimentari, vi consigliamo di non prendere mai sotto gamba la vostra salute e di discuterne con un medico qualora ne sentiste il bisogno.

Inoltre specifichiamo che le intolleranze, se individuate, possono essere limitate nei loro effetti sul corpo fino a farli scomparire: l’importante è evitare cibi verso cui si è intolleranti o che comunque sono noti intossicare e infiammare il corpo come alcol, snack, bevande zuccherate così da ridurre completamente la scomparsa di brufoli da cattiva alimentazione.

Se siete interessati ad una crema per combattere la comparsa dell’acne vi consigliamo la nostra crema per eliminare l’acne Q-Acne Complex.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spedizione gratuita in tutta Italia

tranne Venezia, Isole minori e zone disagiate

Spedizione il giorno dell’ordine

per ordini entro le 13.00 (lun-ven)

Sistema di qualità

Reg 1223/2009 EC – ISO9001

Pagamento sicuro al 100%

PayPal / MasterCard / Visa